Dove mangiare a Reggio Calabria ad agosto

Dove mangiare a Reggio Calabria ad agosto

“Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è mangiato bene”, una citazione perfetta tutto l’anno, ma soprattutto durante il mese di agosto, quando le città sono prese d’assalto dai turisti. Non so voi, ma io quando vado in vacanza mi preoccupo soprattutto di mangiare bene e di scovare posti non troppo turistici. Per questo ho pensato di suggerirvi alcuni posti dove mangiare a Reggio Calabria ad agosto (ma anche durante il resto dell’anno).

Non si tratta di una guida, non è una vera e propria classifica e non è un elenco esaustivo. Prendetela un po’ come una bussola per orientarvi tra i mille sapori calabresi. E come in ogni mio post, c’è naturalmente qualche luogo del cuore.

Dove mangiare ad agosto a Reggio Calabria – pizzerie

Se c’è una certezza è che Reggio Calabria pullula di pizzerie dove mangiare, ad agosto ed in qualsiasi altro periodo dell’anno. In un altro post farò l’elenco delle pizzerie da provare, qui, invece, ve ne suggerisco alcune per il periodo estivo.

Nella pizzeria I Fratelli la Bufala, troverete la pizza in perfetto stile napoletano, una location deliziosa, personale molto gentile e un locale con posti a sedere sia all’interno che all’esterno. Il titolare, Giuseppe Ferranti (ma per tutti Peppone), napoletano doc, è ormai un’istituzione per la città di Reggio Calabria. Aperto sia a pranzo che a cen, I Fratelli La Bufala è in Via Zecca 3/5, una zona ad isola pedonale dove sono presenti altri locali graziosi in cui gustare aperitivi, piatti a base di pesce, merende e colazioni.

Altre pizzerie degne di nota sono L’Hostaria dei Campi che però al momento è chiusa per ferie (apre il 29 agosto ndr). Ideale soprattutto per gli intolleranti al glutine, grazie al menù gluten free e per tutte le diverse alternative che offre oltre la pizza. Potrete, infatti, assaggiare menù a base di pesce, carne, vegetariano e prodotti tipici locali. Aperto tutte le sere a partire dal 29 agosto, si trova in Via Reggio Campi n 30.

Indirizzi da tenere a mente sono poi Ciroma, in Via Aschenez, 5, perché è uno dei pochi locali che ha l’area fumatori (per chi ancora fuma) e propone tra le altre cose, due versioni di pizza: Ciro e Roma. La prima è la pizza più alta, come vuole la tradizione napoletana, la seconda stirata come si mangia a Roma. E infine, Lievito, in Via Filippini 33 per le pizze gourmet.

Dove mangiare ad agosto a Reggio Calabria – aperitivi e bistrot

In via Zaleuco 21 trovate, invece, il bistrot di Fedele e della sua famiglia. Non è un hamburgheria, non è un ristorante, ma è prima di tutto un luogo di aggregazione. Da Fedele potete fermarvi per bere una birra, sedervi al tavolo sociale in infradito e costume da bagno o in abito da cocktail. Dietro i fornelli di questo locale multietnico c’è Fedele, cuoco prima di tutto per passione, che vi delizierà con taglieri di prodotti tipici, piatti a base di carne e di pesce e fantasie del giorno. Se capitate dopo cena molto probabilmente ci sarà musica dal vivo con artisti emergenti. Zio Fedele è aperto tutti i giorni a partire dalle 19.

Scendendo sulla Lungomare Falcomatà, troverete diversi chioschi e stabilimenti balneari sul mare, dove sedervi per gustare un aperitivo, una birra, o cenare accompagnati dalle onde dello stretto. Se avete in mente qualcosa di non troppo impegnativo, passate dal Play. Titty è una perfetta padrona di casa. Energica, schietta e vulcanica come l’Etna che vi troverete di fronte, vi conquisterà il cuore.

Dove mangiare a reggio calabria - tramonto

Sedetevi a sorseggiare una gassosa al caffè o a mangiare un hamburger, rigorosamente con lo sguardo rivolto al mare. Vi rimetterete in pace con il mondo.

Unica raccomandazione: quando andrete in via marina bassa, portate sempre un golfino in borsa. Il vento abbandona la città di Reggio Calabria solo di rado e ha fatto più danni in città una serata umida che dieci giorni di pioggia.

Dove mangiare ad agosto a Reggio Calabria – ristoranti

A dispetto della sua posizione geografica, Reggio Calabria non è una città che vanta una tradizione culinaria marinara. Ma se avete voglia di gustare del buon pesce, in città ci sono diverse alternative. Le Le Nasse U’Bais si trova in via Lemos 6. Al timone di questo locale arredato in stile greco, c’è Johnny, da invidiare solo per il semplice fatto che quando finisce di lavorare va a dormire nel borgo di Chianalea, cullato dalle onde del mare. Il mio piatto preferito qui sono i gamberi al cocco intinti in una salsa allo yogurt. Da provare anche i primi a base di pesce spada e i “buccuni” (lumachine di mare) in salsa piccante. Durante il mese di agosto il locale è aperto sia a pranzo che a cena.

Se di sapori calabresi ne avete abbastanza, vi suggerisco di fare un salto nei pressi di Piazza Orange, dove in Via Crisafi 24 troverete il Concept Restaurant Koma. I soci di questo piccolo ristorante, di recente apertura, sono il giapponese Kosuke e la reggina Alessandra, già proprietaria di un ristorante di Sushi in città. Il menù varia quotidianamente, trattandosi di cucina espressa. Tra tradizione e innovazione, potrete gustare i piatti tipici della cucina giapponese. Da provare la tempura e i piatti a base di pesce crudo.

Dove mangiare a Reggio Calabria - ristoranti

Tornando alla tradizione, ci spostiamo nel quartiere Santa Caterina, in uno dei ristoranti storici di pesce a Reggio Calabria. Il Baylik è tra i locali più premiati a Reggio Calabria. Qui troverete piatti semplici e molto tradizionali, come il merluzzo impanato, l’insalata di polipo, il Pesce Spada arrosto. Il piatto principe dello chef Nato che da oltre sessant’anni guida il locale, è la carbonara di pesce spada.

dove mangiare a Reggio Calabria - pesce

In molti hanno cercato di imitarlo, ma ad oggi nessuno ci è mai riuscito. Provatela e poi mi direte.

Dove mangiare ad agosto a Reggio Calabria – dolci

Non potete lasciare Reggio Calabria senza aver gustato una granita con panna e brioche. Il luogo da me prediletto è Sottozero in Corso Vittorio Emanuele, 83 (definito da noi reggini semplicemente “il lungomare”), ma lungo la strada troverete altri bar che meritano comunque una visita. Stesso discorso vale per il gelato, con una doverosa precisazione: se c’è una diatriba sempre in voga tra i reggini, è la consegna dello scettro alla migliore gelateria. In questo storico duello non c’è un vero e proprio vincitore. Per alcuni sarà la gelateria Cesare, per altri Sottozero. Per non condizionarvi troppo, non vi dirò verso chi pende l’ago della mia bilancia.

Dove mangiare

Dove mangiare ad agosto a Reggio Calabria – in provincia

Fuori dalla città la scelta dei luoghi in cui mangiare sono davvero tanti. Ve ne elenco solo un paio, geograficamente opposti. Lato tirrenico, il paese prescelto è naturalmente Scilla, a circa 20 km da Reggio Calabria. Il borgo imperdibile è Chianalea e il mio luogo del cuore è il Wine Bar Casa Vela. “Residence, enoteca e piccolo bistrot, a Casa Vela ci si sente come a casa”. Aperto dalla mattina alla sera, è perfetto per un pranzo veloce, un aperitivo al tramonto o una cena tra amici.  Qui il mare non lo vedrete, ma potete sentirne il rumore e il profumo. I posti a sedere sono pochi e ad agosto non è possibile prenotare, per cui vi consiglio di passare di persona per mettervi in lista e approfittare del tempo di attesa per immergervi nella magica atmosfera del borgo. Quando vi siederete, Alessandro vi saprà consigliare il piatto più adatto ai vostri gusti, ma se siete amanti di salumi e formaggi, non potete rinunciare al tagliere.

dove mangiare a reggio calabria - provincia

Francesco e Francesca sono i padroni di casa di questo Wine Bar e hanno fatto dell’ospitalità diffusa il loro stile di vita. Se avete alzato troppo il gomito con le innumerevoli etichette di vino rigorosamente calabresi che trovate nel loro Wine Bar, al piano di sopra potete fermarvi nell’omonimo  B&B.

Spostandoci sul versante ionico, vale la pena catapultarsi in una dimensione selvaggia e senza tempo, come quella di Palizzi. La destinazione prescelta è l’Ultima Spiaggia, rigorosamente a pranzo.

dove mangiare a Calabria - tramonto

In questo localino fronte mare, non troverete un menù stellato, ma il pesce fresco è assicurato. Ai fornelli la signora Maria, come nelle tradizioni più classiche del meridione e a fare gli onori di casa troverete Enzo.  Il menù è molto semplice e a base di pesce. Quando arrivate qui posate l’orologio e anche il cellulare. Fermatevi ad ascoltare il mare e, se siete fortunati, lasciatevi conquistare dalle innumerevoli storie del territorio di cui è depositario Enzo. Tra svariati bicchieri di vino e musica d’autore vi riempirete il cuore di poesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA